The Bridge: dall’Øresund al Río Bravo, (nuove) frontiere del noir seriale

Waiting for NipPop 2021 - a cura di Edoardo Balletta

  • Data: 19 maggio 2021 dalle 18:30 alle 19:30

  • Luogo: Online

  • Modalità d'accesso: Ingresso libero

Ritorna l’appuntamento con Waiting for NipPop, che quest’anno propone una rassegna in 3 incontri dal titolo Waiting for NipPop - Noir per accompagnarci fino all’undicesima edizione di NipPop. Gli appuntamenti di Waiting for NipPop si soffermeranno su uno dei fenomeni di reinterpretazione culturale più interessanti degli ultimi decenni e in particolare su un genere che sta godendo in questi anni di una incredibile popolarità, il noir.

Il recente interesse globale per le culture scandinave, il successo di molti suoi autori noir e delle sue produzioni seriali ha portato il resto dei produttori occidentali a seguire la marea, tanto grazie alla riproduzione di ambientazioni e stilemi ‘nordici’ (Fortitude, Wallander, Vikings) come attraverso la riproposizione di sceneggiature scandinave nella forma del remake. Ci si propone qui di analizzare da una prospettiva ispano-americana, il remake statunitense della serie dano-svedese Bron/Broen. Accennando solo brevemente a questioni più generali riguardanti le dinamiche di adattamento/localizzazione di alcune serie scandinave per il mercato statunitense, ci si concentrerà non tanto sulla perdita che questo tipo di operazione può comportare, ma sull’arricchimento che la nuova contestualizzazione (la frontiera messico-statunitense) porta nella sceneggiatura: da un lato una frontiera (Danimarca-Svezia) che quasi non esiste, dall’altro (Messico-Stati Uniti), un confine materialmente e simbolicamente denso, tragico, apparentemente impenetrabile ma che viene, quotidianamente, superato da migliaia di aspiranti chican@s in cerca di un’esistenza migliore nel paese del vicino del Nord. 

Torna su